lettori biometrici controllo accessi timbrature cartellini rilevazione presenze
 
software sistemi badge presenze
 
 

Badges (tessere magnetiche, di prossimità, chip card personalizzate, carte plastiche, ecc...)

Soluzioni personalizzate per qualsiasi esigenza realizzate su suggerimento del cliente o direttamente dai nostri grafici tenendo conto della funzionalità, tempi e costi di realizzazione, sia per grandi che per piccoli quantitativi di tessere.

 

Badges a banda magnetica

La banda magnetica è un nastro su cui è possibile caricare e successivamente leggere una serie di dati. Viene applicata solitamente sul retro della tessera e nel rispetto delle norme ISO. Una delle sue principali caratteristiche è la coercitività (Hc) o densità, e cioè la sua capacità di mantenere i dati resistendo al campo magnetico esterno.
La banda magnetica può essere: a bassa coercitività (LoCo - Low Coercitivity, solitamente 300 oersted) o ad alta coercitività (HiCo - High Coercitivity, solitamente 4000 oersted). La prima si riconosce generalmente per il colore marrone ed è usata di solito per card bancarie. La seconda è di colore nero ed è usata per tessere di controllo accessi o per badge d'identificazione (per esempio nella rilevazione delle presenze). La banda è suddivisa in tre differenti tracce ciascuna con una capacità propria di contenere dati:
 
• Traccia ISO 1 (zona alta) - 79 caratteri alfa-numerici - densità di codifica: 210 bpi
• Traccia ISO 2 (zona media) - 40 caratteri numerici - densità di codifica: 75 bpi
• Traccia ISO 3 (zona bassa) - 107 caratteri numerici - densità di codifica: 210 bpi
 
 
Fronte Badge Magnetico
Retro Badge Magnetico
 
 
 

Badges di prossimità (contactless card)

I badges di prossimità o contactless card funzionano sulla base del principio fisico secondo cui i campi magnetici inducono un'intensità di corrente nei metalli in movimento. Un'antenna emettitrice è inserita nel terminale lettore di badges, l'antenna passiva (trasponder) invece è inserita nella card e collegata al chip: quando la card passa davanti al terminale si genera l'energia necessaria che permette al chip di entrare in funzion. I vantaggi sono notevoli: i tempi di connessione tra badge e terminale sono annullati ed inoltre i terminali divengono e adattabili a qualsiasi situazione anche in realtà dove si hanno problemi di spazio.
 
Esistono due tipi di badge contactless:
• a bassa frequenza (125 KHz)
• ad alta frequenza (13.56 MHz)
 
 

Chip Card (contact card o smart card)

Le chip card o contact card sono regolamentate dalla normativa ISO 7816 che ne descrive le caratteristiche fisiche e meccaniche, la posizione del chip, i protocolli utilizzati e le regole per la personalizzazione elettrica (encoding).
Esistono 2 tipi di smart card differenti tra loro:
• microprocessor card: hanno le stesse caratteristiche tecniche di un piccolo PC: una CPU che elabora i dati, una RAM che rende applicativi i programmi inseriti nel chip, una memoria ROM e una memoria EEPROM;
• memory card: simili concettualmente ad un floppy o a un CD, sono semplice memoria e non possiedono in sè l'applicativo di gestione ma lo cercano nei dispositivi di lettura/scrittura esterni.
 
 
 
 
 

Campi di applicazione

Utilizzo delle carte plastiche

timbracartellini eliminacode guardie notturne orologi emilia romagna
Le carte plastiche vengono utilizzate con vari scopi ed è lo scopo che ne determina la tecnologia da utilizzare. Ad esempio per la rilevazione delle presenze viene utilizzata la tecnologia RFID o con banda magnetica, per la fidelizzazione con codice a barre non è necessaria alcuna tecnologia perchè il codice a barre viene stampato direttamente sul fronte o sul retro della carta plastica.
• Fidelizzazione
• Carte di credito
• Bancomat
           
 
Partita IVA: 04729700486